Il servizio de Le Iene su Lazarat: una geniale mossa pubblicitaria

Sveglia come sono, non sapevo che ieri Le Iene avrebbero trasmesso un reportage sulla produzione di marijuana nel villaggio di Lazarat, qui in Albania.

Però stamattina su Facebook ho letto molti commenti negativi sulla pagina ufficiale del programma, soprattutto di albanesi che si chiedono se in Italia non ci siano già abbastanza problemi da affrontare, visto che ci si viene ad immischiare di affari altrui.

Considerando che il traffico internazionale di droga è un problema abbastanza trasversale alle sovranità nazionali, e che anche se la marijuana non è una droga pesante, il giro di soldi e il coinvolgimento delle mafie rendono questa “attività di import/export” abbastanza consistente,

a me è sembrato abbastanza evidente che l’intero servizio fosse concordato e avesse uno scopo squisitamente pubblicitario: Pelazza lascia intendere che il problema sia effettivamente solo il villaggio di Lazarat, infatti vengono mostrate diverse inquadrature di grandi quantitativi di erba sequestrati in altre zone dell’Albania, zone in cui – ci dice il nostro inviato nostrano – la polizia svolge effettivamente la sua attività di contrasto ai traffici illegali.

Inoltre, gli viene permesso di assistere ad alcune delle operazioni di irruzione nelle abitazioni di Lazarat, operazioni iniziate proprio nei giorni del soggiorno albanese dell’inviato italiano: come sarebbe stato possibile, se non ci fosse stato un accordo? Due giorni prima incontri il Ministro degli Interni, e due giorni dopo ti chiamano al telefono per fare una scampagnata durante una gigantesca operazione militare in un Paese non tuo? Operazione che peraltro è strettamente connessa ai motivi per cui ti trovi in quel Paese?

Insomma a me è parsa una buonissima mossa pubblicitaria, organizzata per mostrare immagini esclusive e di effetto e per far vedere ai “vicini” italiani una delle operazioni più clamorose e degne di nota del governo di Edi Rama.

Un solo appunto: il titolo del servizio, Albanesi che spacciano in Italia, c’entra molto poco con i contenuti ed è forse uno dei motivi principali di irritazione degli spettatori albanesi: insomma, se un servizio estero su un’operazione antimafia in Italia venisse intitolato “Italiani mafiosi per sempre” non credo che noialtri l’avremmo presa molto diversamente.

Comunque, questo è il link al video se qualcuno fosse interessato a guardarlo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s