Turismo in Albania (solo con il bagaglio a mano): qualche consiglio

Green Beauty.png

Sottotitolo: Dentro Twin Peaks c’è tutto. Ma pure Rossmann & Lala non scherza.

Nella serie di post dedicati ai viaggi in Albania ho scritto di spostamenti, schede sim e di cibo, ma finora avevo tralasciato un dettaglio importante: le tariffe standard delle compagnie aeree che servono l’aeroporto di Rinas non comprendono il bagaglio da stiva, e non è detto che tutti vogliano spendere tra i 10 e i 20 euro per il privilegio di portarne uno con sé.

Il problema è, naturalmente, l’impossibilità di trasportare i prodotti essenziali per l’igiene personale; non sempre i contenitori in formato mini, come quelli che si trovano ad esempio da Tiger, hanno una portata sufficiente a coprire un’intera vacanza.

In Albania ci sono alcune catene della grande distribuzione (Conad, DeSpar…), più un numero enorme di minimarket più o meno forniti dei principali marchi internazionali.

Ma l’Albania ha un segreto che non ci si aspetta di trovare. Il suo nome è Rossmann & Lala, una catena tedesca di supermercati dedicati all’igiene personale, alla bellezza e a tutto ciò che ha a che fare con la pulizia. Una specie di Tigotà o di Acqua & Sapone, ma con una vasta selezione di prodotti teutonici a prezzi davvero convenienti.

I punti vendita Rossmann si trovano nei maggiori centri commerciali e in alcuni punti strategici della città, come ad esempio al Bllok. Oltre ad offrire una selezione di prodotti eco-bio (i miei preferiti), ha una corsia dedicata alle minitaglie che può tornare molto utile a chi viaggia con lo zaino in spalla, magari a bordo dei mezzi pubblici.

Con un paio di euro ci si porta a casa (o in albergo) uno shampoo ed un bagnoschiuma in formato mini, ma anche le taglie “normali” hanno costi molto competitivi.

Prima di avventurarsi sulle scoscese coste joniche o tra le alte vette del nord consiglio un pit stop in uno di questi punti vendita: la qualità è ottima e propongono anche una selezione di alimenti e snack biologici che diventano utili – e salutari – compagni di viaggio tra un panino alle qofte ed un byrek agli spinaci.

Arrivando dall’aeroporto, il più vicino è allo Zogu i Zi (letteralmente, l’uccello nero), all’interno del Ring Center. Ce n’è uno poco distante in Rruga Mine Peza ed un altro in pieno Bllok, in Rruga Ismail Qemali.

Io intanto mangio le loro chips di mela essiccata e aspetto che inizino ad importare i tamponi con i probiotici che ho visto sul sito tedesco.

Disclaimer: questo post non è in alcun modo sponsorizzato dall’azienda di cui scrivo. Purtroppo. È solo fonte di una spassionata devozione verso ogni corsia dei suoi punti vendita, con l’unica eccezione di quella per neonati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...