#ProgettiTorinesi – S.pun.To

sophisticute.png

Non mi dedico mai abbastanza a raccontare gli aspetti belli di Torino. Sarà che ormai ci torno molto poco, o che non ho idea di dove siano la metà dei locali e dei negozi, la realtà è che vorrei iniziare a raccontare un po’ di più la mia città.

Ho deciso di farlo attraverso progetti particolari, creativi o innovativi messi coraggiosamente in piedi dai miei (ex) concittadini, perché nonostante il contesto poco roseo c’è chi si è messo in gioco e ce l’ha fatta, o ce la sta facendo, con le sue forze.

Il primo #progettotorinese di cui vorrei scrivere ha a che fare con una mia cugina, perché in fondo sono italiana e un po’ di nepotismo è come il cacio sui maccheroni.

Si tratta di S.pun.To, un laboratorio creativo in cui le due fondatrici, Eliana e Costanza, progettano e realizzano capi d’abbigliamento unici, seguendo un interessante fil rouge di ecosostenibilità.

Eliana mi ha spiegato cosa si intende per sostenibilità ambientale della lavorazione e del prodotto finito:

“Abbiamo la consapevolezza che il nostro prodotto debba essere ecosostenibile in tutte le sue parti, dalla scelta del tessuto biologico, al filo, al ricamo, dalla tintura, alla stampa. Questa filosofia è portata avanti da tanti giovani brand al giorno d’oggi, che però si concentrano su una visione più ‘hippie’ dell’indumento, mentre il nostro stile è più urban, geometrico, senza sfumature, incisivo.”

Avendo in passato tratto vantaggio dalle capacità di Eliana per il restyling di un abito, so che il processo di ricerca creativa è una parte fondamentale del suo modo di concepire il lavoro: consegnatole l’abito (un orrendo prom dress anni Ottanta), nel giro di un paio di giorni mi portò tre proposte grafiche tra cui scegliere.

Il risultato è, a mio parere, degno di nota:

Pardon my modeling, che non rende giustizia all’abito.

Il percorso delle due creative porterà presto alla presentazione di una collezione molto particolare:

“Finora ci siamo concentrate più sul lato grafico, realizzando moodbook di ispirazione per le aziende, andando in giro a fare campionatura nelle le fiere tessili e solo ora stiamo lavorando ad una collezione nostra di t-shirt stampate a mano per uomo e donna”

Attendo con particolare emozione il lancio di questa collezione, Wooden Logs, perché sono una grande fan di Margaret “The Log Lady”, ma soprattutto perché ho visto le foto del processo di creazione dei primi capi e hanno esattamente l’aspetto di qualcosa che indosserei ogni singolo giorno e che non vedo l’ora di avere tra le mani, dovessi anche attendere i tempi giurassici delle poste.

Degni di nota sono i lavori su commissione, veri capolavori di design e manualità sartoriale: l’abito nella foto qui sotto, disegnato e creato per la donna che lo indossa, è a mio parere – per usare un termine da addetti ai lavori – una figata immensa.

Per contattare le menti creative dietro questo progetto Made In Torino, o per conoscere meglio il loro lavoro, ci sono il profilo Instagram e la pagina Facebook di S.pun.To.

Inoltre, su appuntamento è possibile andare a sbirciare nel laboratorio dedicato al progetto, che si trova – con tante altre botteghe artigiane – al Mulino di Collegno.

Da qui in avanti, come dice Eliana, i progetti non mancano e la voglia di fare neppure; la strada è incanalata, i motori sono accesi e per il resto il futuro rimane un bellissimo mistero.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...